Darsi pace: un contributo alla Nuova Evangelizzazione

Presentiamo il nuovo “Video di Darsi pace”, in piena sincronicità con due eventi molto significativi per il mondo cattolico: l’inaugurazione da parte del Papa dell’anno della fede, e la ricorrenza odierna del cinquantenario dall’indizione del Concilio Vaticano II.
Il piccolo contributo che il nostro movimento intende offrire al rinnovamento della fede si può sintetizzare nell’aggettivo ‘poetico’ che caratterizza tale rinnovamento.
Non si tratta di un programma letterario, che preveda di scrivere o leggere poesie, quanto piuttosto, se è vero che lo Spirito di Gesù Cristo si è incarnato sulla terra, legando indissolubilmente la vita divina alla nostra storia, significa imparare ad ascoltare il dinamismo di questo Spirito e a vivere in sintonia con esso.
Ancora prima di ogni dottrina, significa coltivare una fede intesa nel senso forte di fede primaria, assoluta, radicale, “una conoscenza intuitiva che il male è forte ma non è il più forte, che la sofferenza è universale ma non è l’ultimo orizzonte. Questa comprensione intuitiva è fede, è fiducia: una fiducia ampia che fa da sfondo a quell’alternarsi di piccole fiducie e piccole sfiducie che scandisce la nostre giornate; una fiducia che è fonte della forza più grande che ci è dato immaginare: la forza di saper vivere e la forza di saper morire” (C. Pensa, La tranquilla passione, p.95).
Solo a partire da questa fede-fiducia potremo affondare le nostre radici nel passato con lo sguardo volto al futuro; solo così potrà scoccare la scintilla del presente, che, dilatandosi, acquisterà una vibrazione potente, in grado di trasformare i nostri stati interiori verso un’integrità più piena.
Rendendoci sempre più capaci di ricomporre il drammatico scisma tra vangelo e cultura moderna, tra l’immenso patrimonio simbolico della tradizione e il processo iniziatico individuale, fondato sull’esperienza personale e sul principio della libera ricerca.
Capaci di annunciare a tutte le persone che anelano alla verità, la bellezza della speranza alla quale siamo stati chiamati (Ef. 4, 4).

Commenti

  1. Paola Balestreri dice:

    Aggiungo stamattina un ringraziamento di cuore a tutti gli amici che hanno voluto dare la propria voce e il proprio volto a questo mosaico di esperienze legate al movimento “Darsi Pace”.
    Sia in questo video, sia nelle numerose testimonianze che sono sul nostro sito e che sono visibili al seguente indirizzo: http://www.youtube.com/playlist?list=PL3184D2616E20CAA2&feature=plcp
    Buona giornata a tutti!

  2. Mariapia Porta dice:

    Con questo bellissimo video la nuova evangelizzazione prende qui il via con parole, con presenze e volti concreti, simpaticamente quotidiani. Nulla di cattedratico, astratto, pesantemente dogmatico, tutto calato nella vita palpitante di ognuno di noi e del mondo.
    Che bello essere e praticare con voi! Mariapia

  3. Bellissimo! Se non fossi già iscritta ai corsi, dopo aver visto il video lo farei! Sento in questo racconto a immagini tutto l’amore e la cura, Paola, che metti in quello che fai, grazie di cuore.
    Un bacio
    Daniela

  4. “Nel deserto si riscopre il valore di ciò che è essenziale per vivere… Oggi più che mai evangelizzare vuol dire testimoniare una vita nuova, trasformata da Dio…”.
    Così il Papa nell’omelia di ieri, alla messa per i 50 anni dall’inizio del Concilio Vaticano II, i 20 del Catechismo della Chiesa Cattolica e l’apertura dell’Anno della Fede.
    C’è grande sintonia tra “evangelizzazione” e “trasformazione”. Non sono due lavori, ma lo stesso.
    Molto bello questo video, toccante, efficace.
    Grazie Paola ! e grazie a tutti voi amici.
    Corrado

  5. Cara Paola
    ho appena terminato di godermi il frutto del tuo sapiente lavoro (assieme a Gianni che approva dicendo: bello! … sarà mica poesia anche questa?…) e mi commuove molto rivedere i volti degli amici presenti o che
    Così come la delicatezza con la quale tu sai mostrare il meglio di noi tutti rendendolo parola chiarificatrice dell’esperienza in atto.

    Una chiarezza che risponde a molte delle domande che possano sorgere prima d’intraprendere un cammino iniziatico di trasformazione.

    Eppure non posso dimenticare che spesso le nostre decisioni veramente importanti (le mie quasi sempre) sono frutto di atti, più o meno inconsulti, se giudicati razionalmente, come fossero veri e propri “atti di fede” nella vita.

    Quindi mi associo a Daniela, nell’affermare che la cosa che maggiormente mi
    fa permanere all’interno di questo lavoro è il senso di ri-conoscenza che nasce nella mia anima rispetto al mistero della sua stessa trasformazione.

    Quella riconoscenza, pacificata e gioiosa, che nella trasformazione mi fa sperimentare ed affermare: sono la stessa eppure diversa; consentendomi di godere della mia vita di ogni giorno in modo sempre più autentico.

    ciao a tutti e grazie.
    Con affetto.
    Rosella

  6. Paola Balestreri dice:

    Grazie Mariapia, per aver colto la leggerezza e il ritmo che ho cercato di dare alle sequenze.
    Cara Daniela, grazie per aver espresso così precisamente il tuo pensiero: come vedi ho ‘sfruttato’ a piene mani i tuoi interventi (e lo farò ancora :):):):)
    Corrado: ci conforta la conferma che ci dai del compito che abbiamo davanti, e cioè lavorare alla nostra trasformazione affinché il lieto annuncio possa manifestarsi nella nostra esistenza. Grazie!
    E tanta gratitudine anche a Rosella e Gianni, amici fedeli in questa strana avventura fisico-telematica.
    Buon cammino insieme!

  7. Laura Felisati dice:

    Brava Paola,
    ora anche nel ruolo di regista.
    Ho condiviso questo video perché apprezzo il vostro lavoro e considero il nostro incontro come un dono prezioso.
    Grazie di cuore,
    Laura

  8. Grazie di cuore Paola! Hai prodotto un video bellissimo, piacevole da seguire, commovente, vero!
    Un lavoro meraviglioso frutto di tanta cura amorevole, dedizione, precisione, attenzione ad ogni particolare, un dono sapientemente offerto che ci regala la gioia del cammino di ricerca di “Darsi Pace” e che armonicamente hai saputo presentarci nella sua profondità, serietà, integrità.
    Grazie a Marco, grazie a tutti i volti dei testimoni del lavoro di trasformazione interiore.
    Vanna

  9. Giuliana dice:

    Carissima Paola, questo video è un dono bellissimo che ci offri e te ne sono grata.
    Ciò che apprezzo e gusto nei tuoi video è la tua capacità di dirti stando in secondo piano, lasciando spazio e dando voce ad altri.

    Sentirmi accolta nella mia parte dolente è stata la percezione avuta all’inizio del mio percorso in dP che mi ha fatto sentire finalmente a casa.

    Imparare ad accogliermi senza giudizio, senza condanna, con dolcezza e delicatezza, è stato il lavoro successivo che mi ha aiutato e mi aiuta a dissolvere l’ io bellico per fare spazio all’io relazionale.

    E’ entrare nel mistero di me stessa e di Dio e prendere consapevolezza che Cristo è la mia salvezza, Lui mi dona lo spirito della sua nuova umanità.

    Spero che nel corso di questo anno si rafforzi la nostra fede e agisca in ognuno di noi la potenza dello Spirito che sa come possiamo diventare le cose più belle del mondo.

    Un grande abbraccio a tutti.
    Giuliana

  10. Alessandro C. dice:

    Cara Paola, ti conosco da qualche anno e osservando il tuo fiorire trovo stimolo e fiducia nel lavoro che stiamo facendo.
    Se penso che 3 anni fa non conoscevi neppure una videocamera ciò che riesci a fare oggi è sorprendente, GRAZIE, per la tua presenza, per la tua gentilezza, per la tua sensibilità ( a volte pure troppa ), per la tua duttilità, per la tua forza che sprigioni senza riserve, per la tua sincerità insomma per tutto ciò che sei, sette otto . . . . . . . . .
    Certo che siete proprio una coppia da conoscere !
    Ale

  11. Paola Balestreri dice:

    Ragazzi, il mio ego è a mille!!!!
    Mò basta però, sennò poi devo lavorare troppo per smantellarlo…
    Comunque è vero quello che dici Alessandro: se Darsi Pace riesce a cavar sangue da questa rapa che mi ritrovo a essere talvolta, piena di cattiverie e di blocchi, di paure e di confusione, allora vuol dire che il metodo funziona!!!
    A parte tutto, credo che la fioritura delle nostre parti migliori vada di pari passo con la nostra capacità di abbandonarci e di affidarci (senza perdere il controllo ‘sano’ e senza abdicare ad una verifica della ‘ragione’).
    Baci e buon weekend a tutti.

  12. È già stato detto tutto ma desidero comunque condividere con voi anche il mio apprezzamento. Ottimo lavoro fatto da straordinarie persone!
    L’augurio per tutti è di trasformarci in quel sale della terra che siamo chiamati a diventare.
    iside

  13. A questo punto, dopo aver visto il video bellissimo, non mi resta che fare il primo intervento sul sito!
    Mi sembra impossibile che, dopo aver passato tanto tempo a guardare i video che raccontavano le belle esperienze di chi frequentava i gruppi, io stessa abbia detto qualcosa sulla mia esperienza…che continua, con un entusiasmo più maturo, ma sempre presente.
    Cara Paola, hai fatto un grande lavoro e ti ringrazio per la tua presenza dolce e costante.
    Non vedo l’ora di ricominciare a lavorare sulla ‘parte dolente’, ‘contattando lo Spirito’ con rinnovata fiducia.
    Un grande abbraccio pieno di affetto a tutti gli amici incontrati a Campello e Albino.
    Ciao a tutti
    Silvia
    p.s. Un’altra notizia sui cambiamenti nella mia vita quotidiana: da due settimane frequento un corso di yoga!

  14. Grazie Paola per la sapienza e generosità con la quale ci mostri concretamente come la trasformazione sia qui per tutti noi a portata di mano e come possa essere liberante,gioiosa e poetica.
    Questo video è il sole che squarcia il cielo grigio di queste giornate e mi fa continuare fiduciosa questo meraviglioso cammino. Un abbraccio. Rosanna

  15. nicoletta dentico dice:

    vedo solo oggi questo video, ma permettetemi di condividere anche se in ritardo il calore e la luce che irradia nel mi cuore e nella mia mente: non solo nel richiamare la bellezza spirituale dei momenti vissuti a Campello, ma anche nel prefigurare la gioia del cammino che ho deciso di far proseguire, a partire dal prossimo sabato, a Roma. Un altro segnale che mi colpisce, e mi dona speranza. Il video di Paola esce nel giorno dell’avvio del Concilio Vaticano II, 50 anni fa.
    Mi sembra una maniera straordinaria di dire che quella profezia è il nostro presente, dunque la nostra responsabilità.
    Grazie Paola! Grazie a tutti voi!

  16. maria teresa ciammaruconi dice:

    Paola carissima,
    attualmente me ne sto un po’ lontana da tutto. Questo tuo video mi ha permesso di riconnettermi a quella dimensione che abbiamo vissuto insieme durante la mia frequentazione dei gruppi per 5 anni. Il richiamo è stato forte e profondo e mi rendo conto di quanto ho interiorizzato. La trasformazione avviata insieme è ancora in corso e feconda di vita, anche se per il momento rallentata. La presenza di tutti voi non impallidisce. Forse un un altro momento riprenderò la frequentazione diretta, magari per un intensivo. Intanto spero di seguirvi quest’anno per via telematica.
    Un saluto affettuoso a tutti, in particolare a Marco per il quale nutro sempre profonda gratitudine e a te, sua degna compagna.
    un abbraccio
    maria teresa

  17. Paola Balestreri dice:

    Grazie ancora a tutte le amiche che hanno apprezzato il video! E che hanno condiviso i cambiamenti e le fioriture che il lavoro comune sta favorendo.
    Cara Maria Teresa, che piacere risentirti! Ci portiamo nel cuore reciprocamente, in attesa di nuove occasioni per condividere il cammino!

  18. Ho gustato questo video che per un verso ha narrato sapientemente e poeticamente anche qualcosa della mia evoluzione interiore, che è da principiante, ma decisa ad andare fino alla meta… per un altro verso spalanca l’orizzonte dello Spirito, fa venire la voglia di entare in una dinamica di trasformazione di sè e del mondo, partendo dall’incontro con Cristo nell’abisso del proprio essere (se non avessi già cominciato il percorso DP, lo comincerei!…). In fondo questo non è annunciare il Regno? Non inizia forse da qui oggi, la Nuova evangelizzazione?
    In quest’anno della fede il lavoro che riprendo nella terza annualità sia per me e per tutti gli amici credenti uno strumento speciale della Grazia che renda la nostra fede sempre più viva, salda, credibile e operosa.
    Grazie Paola per quello che sei e che si irradia in quello che fai. Grazie per quello che tu e Marco realizzate insieme.

  19. Paola Balestreri dice:

    Grazie Maria per le tue parole e soprattutto per questo augurio a tutti noi a crescere nella fede!

Lascia un commento