Archivi per agosto 2015

Un invito a DARSI PACE!

Il treno è in corsa e non si può arrestare. Il treno della vita, della storia, del mondo.

Eppure è possibile fermarsi per riflettere, per sospendere la corsa frenetica verso la morte. Anche perché ‘siamo’ sul quel treno e non c’è bisogno di correre all’impazzata lungo i vagoni.

Fermarsi è il primo vero atto insurrezionale!

[Continua a leggere…]

Figli Di Un Dio Minore, Orfani Di Padre

Figli di un dio minoreUomini, donne, bambini che chiedono giustizia, invocano compassione e gridano il loro diritto a esistere raccontati e descritti come “figli di un dio minore”, sacrificabili a turno nel ruolo di vittime.
[Continua a leggere…]

Giusti del Mediterraneo

Ogni giorno, ogni giorno,  impotenti, assistiamo alle tragedie che si consumano in mare, e ci difendiamo da tanto dolore, ci anestetizziamo, perchè l’impotenza è intollerabile all’ego.

Allora volgiamo altrove lo sguardo o guardiamo distrattamente, senza più vedere: diveniamo indifferenti!

Ma cosa sta accadendo? Cosa significa questo fenomeno migratorio inarrestabile?

Me lo chiedevo in post pubblicati anni fa: Tsunami umano: catastrofe o liberazione?  (2/11/2008) e Umanità in coma: le cifre del risveglio (2/4/11).

[Continua a leggere…]

L’uomo che piantava gli alberi

Un pensiero, preciso, chiaro, illuminato, che si incarna in un’azione semplice, limpida, presente, sensata. Questa è la sinapsi tra l’eterno-l’infinito e il presente-spazio-tempo, questa è l’incarnazione nella sua purezza. L’eterno che si fa presente. Questa è la potenza divina che si trasforma in potenza umana. Questa è la fede. [Continua a leggere…]

In fondo non facciamo che preparare il terreno

_MG_4434 pittura a olio sfocata livelli bordo piccola

In fondo non facciamo che preparare il terreno per una magnifica fioritura spontanea!!

Ieri mi è arrivato questo pensiero mentre riflettevo su:

Che cosa significa essere formatore nei gruppi Darsi Pace?

Oltre al pensiero emerso, fluidamente senza pensarci su tanto, mi viene da rispondere a questa domanda così:

vuol dire imparare a farsi le domande giuste, nella consapevolezza un po’ più approfondita di non sapere nulla!

[Continua a leggere…]