L’Ascolto Da Mettere In Valigia

ASCOLTO60 secondi di notizie. 60 secondi per raccontare cosa succede. 60 secondi di approfondimento. 60 secondi per poter raccontare il mondo e l’umano che l’abita. 60 secondi di apnea di chi ascolta. Finalmente arrivano i 180 (multiplo di 60) secondi di pubblicità.

60 caratteri per un messaggio whatsapp e/o un commento su FB. Dita veloci per sparare parole a occhi bassi e testa altrove.

[Continua a leggere…]

Trittico Mariano

“Ogni anima porta in sé il Cristo come in un grembo materno”
( Giovanni Crisostomo)

Può sembrare strano che queste tre brevi poesie abbiano a che fare con Maria, la Madre di Cristo.

Parlano di “una clandestina nella stiva”, di una “mondina che pianta nel fango il riso”.

Si rivolgono ad una donna “piena d’animali”, chiamata anche “cappella dei pazzi”, “sepolcro vuoto”.

Immagini che evocano situazioni criptiche, incomprensibili per la nostra mente ordinaria.

Bisogna attivare facoltà intuitive sottili, e non cedere subito alla richiesta di spiegazioni ‘razionali’. Bisogna ruminare le parole e avere fede nel loro potere rivelativo.

Provo a sintonizzarmi perciò su un registro più interiore, a sentire questa clandestina come la mia anima, straniera in questo mondo, che vive nascosta in dimensioni profonde, dove non sempre ho il coraggio di guardare. [Continua a leggere…]

Il francescano: una poesia per Sant’Antonio


Con l’umiltà che lo pone a scuola da Francesco, alla comune sequela di Cristo, Antonio da Padova, il “dottore evangelico”, il santo dei miracoli, testimonia la bellezza della devozione del discepolato.
Solo un discepolo può diventare un vero maestro, solo chi abdica al falso sé che governa l’ordine dell’Ego, sperimenta la libertà reale che nasce da un amore ardente, dalla venerazione per la Sapienza e per tutto ciò che chiama l’uomo al superamento di sé. [Continua a leggere…]

Una Vita Al Limite

“Ogni limite ha un pazienza” ripeteva spesso Toto’.

A distanza di molti anni questa frase la ritengo profetica. E’ la sintesi di un’ingiunzione che sento molto e che dice “se non [Continua a leggere…]

La fioritura è lenta

A volte è difficile vedere un’evoluzione nella mia storia personale, una fioritura inscritta nel mio destino.
Anche nella storia dell’uomo sulla terra non sempre è evidente un processo di crescita, o, per lo meno, questo movimento evolutivo è molto lento e misterioso.
C’è la catena del sangue delle generazioni che grava e opprime, c’è tutto l’odio e la violenza del mondo. Di fronte alla realtà penosa e snervante dei miei fallimenti, e anche delle catastrofi storiche e collettive, di fronte alla fatica di mantenere viva la speranza che tutto alla fine andrà per il meglio, imparo a riscoprire il mio essere creatura, a vivere nel raggio di un’alleanza che mi salva. [Continua a leggere…]

Imparare ad Ascoltare è la vera Trasformazione

Insegniamo a leggere e a scrivere ma non ad ascoltare. E infatti le frasi spontanee che vanno di moda al lavoro, sul treno, tra coppie, tra genitori e figli, nei dibattiti tra i politici sono “tu non mi ascolti”, “tu non senti quello che dico”…

Per essere pragmatici e dire da cosa cominciare mi viene spontaneo dire dalle nostre emozioni.
Ogni emozione ascoltata porta alla luce un pensiero che può essere il punto di partenza di una conversione (= cambiamento) che culmina con un abbraccio benedicente o una maledizione escludente.

[Continua a leggere…]

Dichiarazione Di Missione Personale

Fiducia, fiducia e ancora fiducia.

Oggi c’è un disperato bisogno di fiducia.

Il tema è delicato quanto accattivante, soprattutto oggi che sembra avere una valenza esclusivamente economica (basata sulla domanda e l’offerta dell’anonimo mercato dei consumi) e finanziaria (diventata a partire dagli anni 90 un grande sistema di scommesse, i cui attori non sempre sono identificabili chiaramente).

Guidare, curare, insegnare, parlare, lavorare, pensare, .. significa dare e ricevere fiducia quindi fidarsi.

La fiducia ci permette di contenere paura, diffidenza, indifferenza,.. è un’attitudine interiore che ci rende consapevoli del fatto che abbiamo tutto ciò che ci serve per affrontare la vita. La fiducia è anche il terreno che, se ben coltivato, ci permette di affidarci ad un altro nei momenti belli, ma soprattutto più oscuri della nostra vita.

[Continua a leggere…]

Il pozzo nero


Mi trovo spesso a ripartire dal fondo di un cuore scisso e disintegrato, da una negatività e da una disperazione senza vie d’uscita.

Attendo un soffio, un orientamento: io posso offrire solo il mio divario, una divaricata inconcludenza.

[Continua a leggere…]

Sorelle parole

Vorrei dedicare questo testo alle numerose suore, ai sacerdoti e ai religiosi che partecipano ai nostri gruppi o che, comunque, sono vicini al lavoro di “Darsi Pace”.

La poesia è brevissima e parla di parole ruotanti, come sufi dervishi, come suore danzanti, fresche e ridenti.
[Continua a leggere…]

La viola d’amore

Quadri di A. Guzzi – Poesia di M. Guzzi

Lo sguardo incantato è quello dell’anima aperta all’ascolto, capace di reale abbandono al mistero abissale che la abita.

Questo mistero si sgrana nei quadri di Alessandro, che narrano le fasi del cammino iniziatico, alla ricerca di quell’integrità che nasce dall’intimità progressiva con parti di noi che languivano dimenticate nelle profondità dell’inconscio. [Continua a leggere…]