Quale Dio? Quale umanità? Quale società?

punti-interrogativi-deserto

 

 

 

 

 

 

Il secondo biennio di approfondimento sta volgendo al termine, e con esso si concluderà il primo ciclo completo del percorso Darsi Pace, formato da sette anni di cammino.

Il testo-guida del secondo biennio è  Imparare ad amare – Un manuale di realizzazione umana, di Marco Guzzi, ed. Paoline, collana Crocevia.

Quanto riportato in questo post è contenuto ed approfondito dalla pag. 171 alla pag. 189 del suddetto manuale.

[Continua a leggere…]

23 settembre : San Pio da Pietralcina

Padre Pio
“Figliolo, certo la tua disoccupazione è un problema serio!”.
Queste le parole che Padre Pio disse a mio padre, allora poco più che ventenne, quando lo vide la prima volta, prima ancora che papà avesse avuto la possibilità di parlargli delle proprie difficoltà lavorative e di avvicinarlo: non essendo riuscito a confessarsi da lui per lo straordinario numero di persone che sempre accoglieva,  mio padre lo aveva inseguito di nascosto, oltrepassando, contro le regole,  una porta del convento di  San Giovanni Rotondo e lo aveva chiamato  mentre si avviava per una scala :  “Padre…

[Continua a leggere…]

Le ultime parole di Lorenzo sulla graticola


Le drammatiche parole di Lorenzo, martire a Roma nel III secolo sotto la persecuzione di Valeriano, ci fanno pensare a un Dio punitivo e violento, che mette alla prova i suoi eletti, per temprarli e per riparare le colpe di un’umanità corrotta e disobbediente.
[Continua a leggere…]

Nel silenzio

Entriamo in silenzio in questi giorni di Passione che prelude alla Resurrezione, consapevoli di quanto la nostra anima abbia bisogno del silenzio.
[Continua a leggere…]

SINCRONICITA’

 

La sincronicità è, secondo quanto sostenuto da Jung, una ‘coincidenza significativa ’, un insolito confluire di eventi che ha al centro un Io non soggetto, ma inconsapevole protagonista. [Continua a leggere…]

Il peccato? Solo un bersaglio fallito. La vera libertà dei dieci comandamenti

“Io sono il Signore, tuo Dio, che ti ho fatto uscire dal paese d’Egitto, dalla condizione di schiavitù: non avrai altri dei di fronte a me (…) Non pronuncerai invano il nome del Signore, tuo Dio, perché il Signore non lascerà impunito chi pronuncia il suo nome invano. Ricordati del giorno di sabato per santificarlo (…) Onora tuo padre e tua madre, perché si prolunghino i tuoi giorni nel paese che ti dá il Signore, tuo Dio. Non uccidere. Non commettere adulterio. Non rubare. Non pronunciare falsa testimonianza contro il tuo prossimo. Non desiderare la casa del tuo prossimo. Non desiderare la moglie del tuo prossimo, né il suo schiavo, né la sua schiava, né il suo bue, né il suo asino, né alcuna cosa che appartenga al tuo prossimo”. Es 20

[Continua a leggere…]

A.A.A Sentinella Cercasi

La sentinella è una “lavoro” particolare, fuori dal comune: permettere agli altri di “salvarsi”.
Una bella responsabilità.
La sentinella incarna il senso di “precarietà” della vita.
Come non dedicare film, libri, poesie o post nei blog?

E infatti molti post di questo blog (a partire dagli ultimi) propongono alcune sentinelle del nostro tempo.

Mi sono domandato quali caratteristiche ha la sentinella. Ne cito alcune.

[Continua a leggere…]

Il vero sacrificio di Isacco, Dio non manda croci a nessuno.

La lettura moderna di un brano malinteso: liberi da sacrifici e da legami familiari nevrotici

Dopo queste cose, Dio mise alla prova Abramo e gli disse: “Abramo, Abramo! ”. Rispose: “Eccomi! ”. Riprese: “Prendi tuo figlio, il tuo unico figlio che ami, Isacco, và nel territorio di Moria e offrilo in olocausto su di un monte che io ti indicherò”. Abramo si alzò di buon mattino, sellò l’asino, prese con sé due servi e il figlio Isacco, spaccò la legna per l’olocausto e si mise in viaggio verso il luogo che Dio gli aveva indicato. Gn 22 [Continua a leggere…]

Chi è Dio per voi?

Mi rifaccio ad un passo del testo di Denis Gira La scelta che non esclude.

Alla domanda postagli dai suoi interlocutori buddisti Chi è Dio per voi?, Gira, non senza avvertire una certa difficoltà, afferma che Dio è “mistero”, comprensibile per noi attraverso una esperienza di ordine “relazionale e dinamico”, come del resto, dice, avviene nei riguardi dei nostri simili, che non riusciamo mai a definire, ma riusciamo tuttavia a conoscere attraverso, appunto, una relazione. [Continua a leggere…]

Facciamo l’uomo

Esistono due racconti della Creazione dell’uomo nel libro della Genesi: il primo è legato alla Creazione del Cosmo, nel primo capitolo, un racconto molto conosciuto. Ma esiste una curiosa dissomiglianza fa l’intento del Creatore e la sua decisione finale. Il suo progetto è questo:

E Elohim disse:
facciamo ‘adam in nostra immagine
come nostra somiglianza

Ma, poco dopo, ecco ciò che accade: [Continua a leggere…]