Un Dio da aiutare a nascere

etty-hillesum

“Una cosa, comunque, è sicura: bisogna aiutarla a crescere, la riserva d’amore su questa terra. Ogni scheggia d’odio aggiunta a questi troppi odi rende questo mondo ancora più inospitale e più invivibile. E di amore io ne ho molto, moltissimo, così tanto che già davvero qualcosa ha contato, e non è più così poco”. (4 luglio 1942)

Condivido con voi alcuni pensieri tratti dal diario di Etty Hillesum, giovane scrittrice morta ad Auschwitz  il 30 novembre del 1943. Etty si fa nostra compagna di viaggio e, in questi tempi oscuri, maestra di vita. Invito anche voi a condividere pensieri di questa straordinaria compagna di viaggio.

[Continua a leggere…]

Filomena: una comunità che scioglie il dolore e moltiplica la gioia

Riprendendo le tematiche affrontate da Domenico nel suo recente post sull’educazione, ci possiamo rallegrare che esistano docenti, come Filomena, all’altezza della sfida educativa in atto.
Questa sfida, come sappiamo, deriva dalla crisi e dallo sfaldamento dei modelli tradizionali, delle figure di umanità così come finora tutte le civiltà le hanno più o meno configurate, e dalla difficoltà di fare spazio ad una identità nuova, in grado di proseguire l’avventura umana sul pianeta terra.

[Continua a leggere…]