Darsi Pace di nuovo

 

foto-darsi-pace-1

 

 

 

 

 

 

 

 

Da quasi vent’anni il lavoro che si apprende e che si svolge nei gruppi Darsi Pace aiuta donne e uomini del nostro tempo a comprendere meglio il momento storico travagliato e pieno di contraddizioni che ci troviamo a vivere, a conoscere di più se stessi, le proprie emozioni e reazioni, a trovare o ritrovare il senso dell’esistenza in una più profonda e consapevole relazione con gli altri.

Chi scrive ne fa esperienza da 9 anni e lo testimonia personalmente.

Il metodo Darsi Pace si sta diffondendo in tutta Italia, ma anche fuori d’Italia, nel mondo, e ogni anno gli iscritti aumentano.

Perciò:

INVITIAMO TUTTI A PARTECIPARE AL PRIMO INCONTRO DELLA PRIMA ANNUALITÀ 2016

DOMENICA 9 OTTOBRE  ALLE ORE 10

PRESSO L’AULA ZATTI DELL’UNIVERSITÀ SALESIANA DI ROMA

( Ingresso libero )

foto-darsi-pace-2

 

 

 

 

 

 

Buon cammino,

Filomena

 

 

Quale Dio? Quale umanità? Quale società?

punti-interrogativi-deserto

 

 

 

 

 

 

Il secondo biennio di approfondimento sta volgendo al termine, e con esso si concluderà il primo ciclo completo del percorso Darsi Pace, formato da sette anni di cammino.

Il testo-guida del secondo biennio è  Imparare ad amare – Un manuale di realizzazione umana, di Marco Guzzi, ed. Paoline, collana Crocevia.

Quanto riportato in questo post è contenuto ed approfondito dalla pag. 171 alla pag. 189 del suddetto manuale.

[Continua a leggere…]

Vivi se ardi. Il fuoco del Logos

immagine testo

Ho provato, su invito di Marco, a rispondere alla domanda “Perché Darsi Pace”, partendo, come è consono nel nostro lavoro, dall’ascolto della mia esperienza personale. I motivi che mi hanno portato ad incontrare Darsi Pace sono stati diversi, ma fondamentalmente era  il bisogno di “dinamite pura” quello che stavo cercando, qualcosa cioè che riuscisse a frantumare una prigione interiore nella quale stavo morendo soffocata, una dinamite “rigenerativa” quindi, non solo distruttiva, che mi indicasse anche il modo di recuperare i pezzi rotti, plasmandoli da dentro, e di assemblarli armonicamente tra loro.

[Continua a leggere…]

Un nuovo inizio, un nuovo incontro. Per darsi pace.

inizio cantiere

 

 

 

 

 

 

Anche quest’anno ha avuto inizio il lavoro dei gruppi Darsi Pace, che da 15 anni accolgono e accompagnano donne e uomini in ricerca di un più profondo senso della Vita. Uomini e donne che avvertono il bisogno di coltivare una nuova antica speranza. Speranza antica quanto l’Umanità.  Anche se …

[Continua a leggere…]

I NOSTRI PENSIERI

barriera corallina

Fin dai primi incontri dei corsi Darsi Pace impariamo a prendere familiarità con i nostri pensieri, a divenirne consapevoli, distinguendoli sempre più nettamente.

[Continua a leggere…]

Vattene, invidia!

images

Non si parla volentieri di gelosia e invidia. Ma qui si affrontano anche queste realtà interiori negative, per liberarcene.

L’invidia è sentirsi privi di qualcosa che l’altro ha , e perciò nasce da un  confronto  che crea  ostilità e tormento, la gelosia è la paura, l’angoscia che l’altro ci porti via qualcosa di buono che abbiamo e nasce dall’insicurezza.  Socialmente è più accettabile la gelosia che l’invidia. perché si pensa che la prima sia nutrita da un sentimento di amore, anzi talvolta è superficialmente considerata una prova di amore.

[Continua a leggere…]

Abbandono

fiore

“ Nell’ Amore non vi è timore”  (1’ Gv 4, 17) 

Oggi inizia così il mio viaggio fiducioso dentro la pratica meditativa. Un giorno, come tanti, denso di paura, di disperazione perché scopro un sentimento che non avevo ancora voluto vedere in me.

Penso che questa emozione  abbia un nome preciso  ma ho il terrore di pronunciarla e di riconoscerla in me: l’ invidia. No, non è possibile, proprio io? Forse non è vero.. Mi sbaglio, sarà un complesso di inferiorità?

[Continua a leggere…]

Da Babele a Pentecoste

Dall’io smarrito all’io ritrovato!

Dalla separazione alla unificazione!

Un tale percorso è divenuto un po’ più familiare per i partecipanti al corso intensivo di Santa Marinella, dal 27 al 29 maggio scorso, conclusivo dell’itinerario annuale dei Gruppi Darsi Pace.  La domanda “non retorica” sul rapporto tra l’Io e il Tutto, lanciata e dipanata da Marco Guzzi secondo molteplici incarnate prospettive, ci ha permesso di prendere un po’ più coscienza delle risposte non retoriche ma “trasformative” che essa merita. [Continua a leggere…]