Un nuovo inizio, un nuovo incontro. Per darsi pace.

inizio cantiere

 

 

 

 

 

 

Anche quest’anno ha avuto inizio il lavoro dei gruppi Darsi Pace, che da 15 anni accolgono e accompagnano donne e uomini in ricerca di un più profondo senso della Vita. Uomini e donne che avvertono il bisogno di coltivare una nuova antica speranza. Speranza antica quanto l’Umanità.  Anche se …

[Continua a leggere…]

Desidero ergo sum

neve sole

Purificami, o Signore,

sarò più bianca delle neve.

(Salmo 50)

 

 

Per vivere una vita più serena e più piena, è inevitabile fare i conti con i nostri desideri, imparando ad accoglierli e a conoscerli, per collaborare alla loro trasformazione.

[Continua a leggere…]

Le nostre voci

voci

 

 

 

 

 

Dopo aver seguito per 5 anni il percorso dei gruppi Darsi Pace, mentre ho iniziato a seguire  il secondo biennio di approfondimento e mentre sto da tempo collaborando al lavoro di redazione, ho preso la decisione di partecipare anche al gruppo formatori.

[Continua a leggere…]

Il brutto anatroccolo

anatroccolo

 

A chi non è mai capitato di sentirsi almeno una volta un brutto anatroccolo?
Sentirsi fuori posto, un po’ imbranati, incapaci di adattarci a quello che gli altri ci chiedono di essere.
La fiaba di Andersen racconta proprio questo. Un anatroccolo diverso dai suoi fratelli, bravo a nuotare ma bruttino e un po’ sgraziato, viene cacciato dal suo nucleo familiare per la sua diversità e vaga da uno stagno all’altro, da una casa all’altra, raccogliendo solo rifiuti e isolamento. Rischia anche di morire congelato finché un giorno, al colmo della disperazione, scopre che la sua diversità non è altro che una bellezza inaspettata: egli è in realtà un cigno, ed è proprio lì, in mezzo agli altri cigni, che finalmente trova accoglienza e affetto.

[Continua a leggere…]

Il percorso di Renzo nei “Promessi sposi” (2) : un cammino iniziatico

 

Nel post precedente ( del 29/4/2013), avevamo lasciato il nostro amico Renzo nel bel mezzo di un ambiente buio e selvatico: continuiamo a seguirlo, consapevoli che il suo accidentato percorso è metafora poetica del suo ( e del nostro) cammino di conversione del cuore.

Renzo sta cercando l’Adda, che è per lui sinonimo di libertà: superato il fiume entrerebbe nel territorio di Bergamo, allora compreso nella Repubblica di Venezia, dove la polizia del Ducato di Milano non potrebbe più arrestarlo per aver preso parte alla rivolta del pane.

[Continua a leggere…]

La Linfa

Nel numero de ‘Le Scienze’ di gennaio 2013, è stato pubblicato un interessante articolo-intervista di Valentina Murelli alla dott.ssa statunitense Melody Swartz, “ingegnere chimico di formazione oggi a capo del laboratorio di bioingegneria del sistema linfatico e del cancro al Politecnico Federale di Losanna […], una delle figure di riferimento nel nuovo campo dell’immuno-ingegneria”.

  [Continua a leggere…]

Come un girasole


Mio figlio ha quasi 16 anni e la dolce asprezza della sua età adolescente si sente tutta.

  [Continua a leggere…]

Meditazione e Contemplazione cristiane alla svolta dei tempi


Pubblichiamo il video della conferenza di Marco Guzzi in occasione del III congresso mondiale di Yoga tradizionale, sul tema “La Meditazione. Antichi e moderni percorsi di ricerca interiore nelle diverse tradizioni”.
Il congresso si è svolto ad Assisi dal 29 marzo al 1 aprile 2012, ed ha visto la partecipazione di numerosi rappresentanti di diverse scuole e tradizioni spirituali.
Buona visione.

Petrarca sul Monte Ventoso

 

In una famosa epistola di Petrarca tratta dalle ‘Familiares’, il poeta racconta la sua ‘Ascesa al Monte Ventoso’ (un monte della Provenza), in compagnia del fratello Gherardo che si era fatto monaco.
[Continua a leggere…]

Imparare ad Ascoltare è la vera Trasformazione

Insegniamo a leggere e a scrivere ma non ad ascoltare. E infatti le frasi spontanee che vanno di moda al lavoro, sul treno, tra coppie, tra genitori e figli, nei dibattiti tra i politici sono “tu non mi ascolti”, “tu non senti quello che dico”…

Per essere pragmatici e dire da cosa cominciare mi viene spontaneo dire dalle nostre emozioni.
Ogni emozione ascoltata porta alla luce un pensiero che può essere il punto di partenza di una conversione (= cambiamento) che culmina con un abbraccio benedicente o una maledizione escludente.

[Continua a leggere…]