Una vacanza molto intelligente

E’ sempre piuttosto difficile immaginare un tempo estivo in cui conciliare le giuste esigenze del corpo e della mente di rilassarsi con un progetto di reale divertimento: un piacere che non si esaurisca nell’effimero vagare di un turismo alienante, né nella pigrizia depressiva di un noioso e molto poco ‘dolce’ far niente.

Ci provano Mauro Scardovelli e Marco Guzzi, con la loro proposta di settimana estiva: “L’insurrezione della nuova Umanità”, prevista dall’11 al 17 luglio 2016 a Trevi nell’Umbria (PG).

Si tratta di una vacanza aperta a tutte le persone interessate ad un percorso di crescita personale, e che siano alla ricerca di un cambiamento sostanziale della realtà individuale, relazionale, sociale, culturale, politica ed economica.

Molti gli stimoli che saranno offerti ai partecipanti grazie ai numerosi ospiti previsti nel corso della settimana, molte le occasioni di conoscere nuove persone che condividono lo stesso anelito, ma ci sarà al contempo anche la possibilità di svagarsi e di trovare il tempo per ‘vacare’, per approfondire quello spazio vuoto in cui potersi rigenerare (in piscina, nelle pratiche mattutine, nelle serate dedicate alla musica, alla poesia e alla creatività, nella scoperta dello splendido paesaggio), riscoprendo ritmi più congeniali alla vita spirituale e più idonei alla fioritura di nuove progettualità, a tutti i livelli.

Vi aspettiamo numerosi!

Ricordiamo che possibile partecipare all’intera settimana residenziale o alle singole giornate, a scelta, e che sono previsti prezzi contenuti e agevolazioni under 30.

Per Info: www.mauroscardovelli.it

Comments

  1. Alessandro C. says:

    Nel mio cassetto interiore c’era un sogno …..
    La realtà è andata ben oltre quel sogno !!!
    GRAZIE Ale

  2. Meraviglioso,
    uso alcune delle vostre bellissime frasi, perché sono le stesse che in tanti, tanti abbiamo nel cuore
    e dal ” titolo “: Insorgere è un verbo del Sole, che sorge di nuovo ogni mattina

    … sarà un affascinarsi non un colpevolizzarci … sarà un’attrazione verso il Più! – il più Bello- il più Ricco- … una crescita maggiore
    … il risveglio collettivo penso che sarà Gioioso … perché solo nella gioia possiamo compiere Grandi Azioni

    Mi accomuno alle parole scritte da Alessandro qui sopra
    Grazie è una cosa stupenda!
    Barbara

  3. Vedere associato il termine biodinamica, che fino ad ora consideravo esclusivo del metodo di coltivazione promosso da Rudolf Steiner, alla PNL (magia nera) e all’ipnosi (pure) mi provoca davvero un senso di disgusto.
    Ma sannno sicuramente fisime mie, che per chi vuole stare bene va bene anche una verniciatina di newage al cattolicesimo e alla psicologia negatirice della psiche (anima). Ma solo una leggera velatura, per non scandalizzare le anime belle ed i futuri clienti (si dice che renda di più la formazione che la terapia).
    Peccato, ero capitato qui con qualche speranza in più (ma so che non vi rammaricherete).

  4. Caro Lorenzo, temo che le tue considerazioni siano un tantino approssimative. Ti pregherei di valutare il nostro lavoro approfondendolo un po’ oltre la rapida lettura di una locandina. Abbiamo fondato una collana di libri per spiegare il senso della nostra proposta (Crocevia, Ed, Paoline), e abbiamo finora pubblicato 16 volumi. Se vorrai leggere anche solo qualche pagina di uno di loro, e magari fare una critica a qualche affermazione specifica, sarò lieto di risponderti. Ciao. Marco Guzzi

  5. Caro Marco Guzzi, grazie della risposta.
    Io non giudico, la locandina parla da sola. O devo pensare che la vacanza molto intelligente sia stata organizzata a sua insaputa?

  6. Caro Lorenzo, benvenuto in questo spazio di condivisione! Vorrei capire un pò meglio cosa nella locandina ti ha provocato tanto disgusto. Dove hai trovato riferimenti alla magia nera e all’ipnosi? Forse mi è sfuggito qualcosa! Aiutami a capire. Ti abbraccio e ti auguro una luminosa giornata ricca di pace. Giovanna

  7. Chi si iscriverà alla vacanza molto intelligente, si sentirà già molto intelligente rispetto ai poveracci che non hanno l’illuminazione e faranno vacanze “così così ” per dirla con Vecchioni. Probabilmente non c’erano molte adesioni e perciò il volantino è stato riproposto.
    Risposta per Lorenzo: credo che si siano uniti i due gruppi per risparmiare sulle spese e tentare di riempire l’hotel, con il rischio però che ci siano travasi da un gruppo all’altro e uno dei due perda i seguaci

  8. Ciao Giovanna, quando si usano tecniche per manipolare le persone si sta facendo magia nera, anche se temo che qua siano pochi quelli che prendono sul serio la cosa, che cioè credono che oltre ad un corpo (fisico-materiale) l’uomo abbia un’anima ed uno spirito (animus-anima… non giochiamo con le parole, per quasi tutti gli psicologisti la psiche, cioè l’anima, è qualcosa che promana dal cervello). La PNL è qualcosa di disgustoso, prova a conoscerla e vediamo se hai stomaco. Uno dei relatori ne sarebbe un trainer.
    L’ipnosi idem, ma qua confesso che non riesco a ritrovare il riferimento e me ne scuso.

  9. Gentile Anonimo,

    condivido con te l’amore per Vecchioni (autentico poeta e bravissimo scrittore, tra l’altro). Però questa base comune non mi aiuta nel condividere la tua opinione un po’ pragmatica/riduzionista sul motivo per riunire i gruppi. Io ci vedo (sarò pure un’anima bella…) un interessante tentativo di “apertura” e di “relazione” proprio nel momento in cui la paura che pervade più o meno tutto e tutti, spinge spesso la gente in una difesa rabbiosa e rigida delle proprie percepite “identità”, quasi àncore magiche nel nome delle quali illudere di salvarsi (in questa vita o nell’altra).

    Mi pare dunque un atto di coraggio e – consapevole di non trascurabili differenze nelle impostazioni dei due gruppi oltre che di indubbie affinità (mi sono andato a leggere qualche cosa dell’associazione di Scardovelli e ciò me lo conferma) – sono piuttosto curioso di vedere come “andrà a finire”. Comunque un tentativo interessante, a mio avviso.

  10. Leggo Lorenzo e anonimo, ciao, tanta astiosità. A mio sentire e per esperienza personale, parole così aspre oltre che esprimere evidenti pregiudizi medievali, magari sicuramente anche dettati da spiacevoli esperienze personali ma, sono anche espressioni egoiche piuttosto castranti per anime desiderose d’imparare.
    Ogni essere umano che vive in anima e spirito non è certo impressionabile né dalla magia nera, né da migrazioni di “seguaci” da un gruppo ad un altro, né dai costi che, può o non può, avere un determinato corso o quello che sia.

    Una persona Reale, ha un quadro di visione tale che supera ogni ostacolo posto da un ego che, se lasciato allo sbando, fa sì che grazie a tali pesanti pregiudizi e rigidi schemi mentali, esso si vieti esperienze nel conoscere, anche se cose che, non necessariamente poi mette o meno in pratica perché, magari non sente affini.

    E’necessario tenere presente che gli strumenti sono strumenti e la qualità di un insegnamento è dato dalle qualità della persona che insegna. Non tutti i panettieri fanno un buon pane, ma i panettieri oggi, quasi non esistono più ed il pane, su larga scala, è quasi ormai un surrogato, difficile quindi distinguerne la qualità. Così accade per ogni cosa.

    Ma che vita è se non conosco?
    Ciao, Barbara

  11. Gabriella says:

    Carissimi non sono esperta di PNL o altro pertanto non entro nel merito di tali accezioni. Comprendo che esiste (anche a ragione) una certa sfiducia nel prossimo ed uno scetticismo verso percorsi spirituali e figure che si presentano come guru portatori di verità. Qui è un pò diverso si lavora innanzitutto su se stessi (a partire da chi ci guida) cercando di accogliere la rabbia che ci abita, liberandoci e tornando ad assaporare una vita di relazione autentica. Mi baso solo sulla mia esperienza personale. Sono approdata a Darsi Pace diversi anni fa con mio marito, due professionisti affermati, ma alla ricerca di un senso che non trovavamo nella vita di tutti i giorni, pur con grandi soddisfazioni. Mi sono riavvicinata al Cristianesimo e ho mutato la mia visione della vita. Sinceramente non mi sento manipolata e pur tra mille occupazioni sto cercando di trasmettere i doni ricevuti.  Tanta gente sofferente approda ai nostri gruppi ultimamente tanti giovani. Diamo degli strumenti, una speranza….credetemi è importante!
    Tutto qui Gabriella

  12. @ Gabriella
    Tanta gente sofferente approda anche ai Testimoni di Geova o a Scientology, e vi trovano pace. Vuol dire che non possiamo esprimere le nostre riserve su quanto vi trovano?
    Io non so nulla sui vostri gruppi, da un punto di vista scientifico-spirituale mi sembrano dilettantismi un po’ sofisticati, comuni del resto alle migliaia di agenzie di soprovvivenza (trainer, coach, counselor..) orami epidemiche.
    @Barbara
    Se uno va al McDonald e poi dice che ti servono schifezze lo fa a causa del suo ego lasciato allo sbando, dei suoi pesanti pregiudizi e rigidi schemi mentali? Il termine magia nera ti infastidisce? trovane uno che soddisfi la tua emancipazione dai pregiudizi medievali, assiema ai quali hai forse rigettato anche la credenza che l’uomo non è solo corpo fisico-materiale.
    Mi sembra però di aver letto in questo sito o in quello collegato la parola karma, chissà cosa voleva dire.

  13. Caro Lorenzo,
    hai detto bene “Io non so nulla sui vostri gruppi” e “mi sembrano dilettantismi” le tue parole sono dettate cioè da una sensazione, non supportata da una reale conoscenza o sperimentazione; in questo caso potremmo continuare all’infinito, tu a ribadire la tua sensazione e noi a dirti che probabilmente non è proprio così, ma questo non serve a nessuno.
    Qui ci occupiamo di questioni concrete, ci mettiamo in ascolto di chi ha bisogno di essere ascoltato, accolto e accompagnato, tutto il resto è di poco conto.
    Ti auguro una vita serena.
    Daniela

  14. @ Daniela
    Non mi dai prova di vero ascolto. Ho scritto “da un punto di vista scientifico-spirituale mi sembrano dilettantismi un po’ sofisticati”, ma tu capisci quello che vuoi, e che forse puoi.
    Non potendo, e volendo, sperimentare tutto ognuno di noi si basa sovente su sensazioni non supportate “da una reale conoscenza o sperimentazione”. Tu ad esempio credo avrai delle opinioni su gruppi tantrici, raeliani, scientology, channeling ecc. senza averli realmente sperimentati: è forse sbagliato?
    C’è chi per farsi ascoltare pagherebbe il pranzo, e anche la cena, al primo che incontra… tutto il resto è di poco conto.
    La serenità della mia vita non dipende da questo.
    Buon lavoro.

  15. Caro Lorenzo, hai ragione: può darsi che siamo dilettanti e illusi, giocolieri inesperti e apprendisti stregoni che incantano qualche disperato; o forse tu non sai ciò che dici, non sai a chi stai parlando, né di cosa.
    Chi può dirlo con sicurezza?
    Il problema resterà irrisolto, come d’altronde la maggior parte dei dilemmi su questa terra, specialmente se tu non avanzi qualche rilievo un po’ più serio e fondato, ad esempio citando e criticando qualche passo dei nostri libri, o qualche affermazione precisa dei nostri video, limitandoti ad asserzioni “scientifico-spirituali” (?) tanto categoriche quanto infantili.
    Lasciamo perciò a Dio o alla Vita di discernere, e noi lasciamoci in pace.
    Vai per la tua strada, Lorenzo, che spero feconda e ricca di vera sapienza “scientifico-spirituale” (ma anche Steiner era accusato di essere un millantatore ateo o peggio satanico, che manipolava con tecniche mentali gli spiriti dei deboli…), noi andremo per la nostra, piena di errori grossolani e di tenebre.
    Se poi ad un certo punto del tuo cammino ti dovesse venire qualche dubbio, noi restiamo qui ad attenderti…
    Ciao. Marco Guzzi

  16. Ciao Marco, nessun dubbio sulla PNL vedo. Be’ io ci ho provato.
    Un cordiale saluto a te e arrivederci. Grazie dell’ospitalità.

  17. Non te ne andare Lorenzo …. i post si erano un po’ animati di senso critico con i tuoi interventi …

    Ciao

    Cristiana

  18. ciao Lorenzo

    non entrerò nel merito.

    Quel che ti domando è questo: perchè hai così tanta paura di essere condizionato?

    La “condizione umana” è questo.

    Il punto è l’incontro con qualcuno che ti apre il cuore e che ti fa sentire bene ( e non è Guzzi) il discernimento non è “solo” intellettuale ma una sintesi nel cuore, una parola vera per te a cui aderisci, all’interno di una compagnia “inadeguata” che frequenti, così come è per tutti nella realtà quotidiana.

    Anche se sembra assurdo, mi va di condividere qui questo frammento di notizia, perchè mi pare proprio esemplare.

    Son le parole e gli atti messi in opera da Massimo Bottura quando ieri ha ricevuto l’Oscar dei cuochi

    “Mi vien quasi da piangere”, ha detto, e ha chiamato la moglie Lara a raggiungerlo.

    “Riuscire in questi giorni significa usare l’ingrediente della cultura perché la cultura è conoscenza e la conoscenza apre le coscienze e crea responsabilità”.

    Lo chef di Osteria Francescana, che a Expo aveva collaborato con la Caritas per un Refettorio dei poveri, ha dato appuntamento a Rio de Janeiro per la prossima “soup kitchen”

    ciao

    Rosella

  19. Ora ho visto il meccanismo in funzione: in presenza di una pur lieve critica, prima partono gli interventi dei soccorritori, cioè di chi vuole convincerti che sei in errore, e di quanta felicità ci sia se segui il gruppo.
    se questo non basta, interviene Marco Guzzi, che come un pastore con il gregge, controlla che non si devii troppo dal sentiero. Dice vai per la tua strada, ma sottintende che è quella sbagliata, invita a leggere le sue opere, e poi larvatamente minaccia di attenderti al varco, quando sarai in condizioni peggiori.
    Tuttavia vi leggerò ancora, è interessante

  20. Lorenzo & C. vi trovo di un “contorto” che ha dello spettacolare! 🙂
    … devo dire che il tutto mi ispira molta simpatia!
    In effetti riuscite a creare molto “intrigo” anche in una faccenda semplice come in questa occasione ma a buon intenditor …
    Ciao a tutti, Barbara

  21. Mi convinco sempre di più che non vediamo la realtà, ma la nostra interpretazione della realtà e a questa interpretazione reagiamo.
    E allora accade che un’offerta di amicizia ci appaia come una minaccia e viceversa.
    Mi viene in mente la famosa storia del pezzo di corda sul sentiero, che ci fa spaventare, perché la scambiamo per un serpente.
    Un caro saluto

  22. Caro Anonimo ora che hai visto come funziona il meccanismo, ti senti un bravo meccanico ? E’ questa la tua specialità ? Non cercheresti anche tu di difenderti da accuse che non ti sembra di meritare ? Tu non ti difendi da niente ?
    Sei cosi sicuro delle tue sicurezze ? Buon per te,!

    Noi invece , ci sentiamo uniti per aiutarci a capire meglio come funzioniamo noi , con le nostre paure, le nostre rabbie, le nostre illusioni, liberandoci dalle quali, scopriamo anche le nostre potenzialità creative . E ciò nella speranza e nella convinzione che cambiando il nostro mondo interiore, ed anche imparando a scoprire meglio la realtà ( che spesso è il risultato concreto, di ciò che Si pensa, individualmente e collettivamente – a livello inconscio o culturale ) si può cambiare realmente il mondo di tutti, a partire dal nostro.

    Forse anche tu, puoi dare una mano, magari proprio iniziando dall’osservazione dei nostri meccanismi di difesa collettiva, utile anche , se cambi prospettiva, per imparare a conoscere anche i tuoi stessi meccanismi difensivi.

    Tu cosa hai da difendere ? Anche tu avrai delle preziosità da proteggere . Nel caso puoi contare anche tu, su tante persone disposte a difenderti nel caso che ti accusino di cose ingiuste ? Anch’io ti parlo come un soccorritore, ma non del mio gruppo che non se la piglia tanto, ma che come me, si dispiace per te e per tutti coloro che scambiano la vita come uno spettacolo da guardare, che se ne sta beato in platea a commuoversi o a deridere, senza però salire anche lui sul palco della vita a recitare la propria parte di essere umano, povero di mezzi, ma ricco di potenzialità.
    Davvero un peccato sprecarle!
    Io di vita ne conosco appena una quella Eterna, anche se la mia ha una scadenza biologica.
    Ciao, anche tu sei umano con una scadenza biologica, mi permetto di incoraggiarti per darti una mossa anche tu. Qui, in Darsi Pace, possiamo aiutarti, come pure Lorenzo, se non la prendete sul ridere !
    Con amicizia anche se resti anonimo.
    ivano

  23. @ Cristiana
    Grazie. Ero capitato qua perché mi erano state segnalate le vacanze molto intelligenti: mi son ritrovato accostate cose più o meno interessanti, indifferenti o discutibili (occasioni di dibattito) anche l’abominevole PNL. Mosso dallo sdegno ho provato a denunciarlo ma ho trovato orecchie da mercante (mercante!?).
    Amen, non ho nulla da vendere, e neanche i soldi per comprare.
    Ognuno va per la sua strada e certi cammini si percorrono spesso solo per karma, non si può fare proselitismo.
    C’è in giro un grande disagio esistenziale e si cerca di superarlo, o di aiutare a superarlo, coi mezzi che si conoscono.
    Ho voluto segnalare che accanto a proposte che rimangono alla superficie, non considerando l’uomo che un aggregato di materia, senza una storia precedente il concepimento, altre ve ne sono per le quali l’entità umana si compone di corpo, anima e spirito. Il buon Marco il messaggio lo ha inteso, ma lo ha rigettato.
    Che il denaro non è tutto però non lo dica ai poveri diavoli, o ai poveri cristi, ma ai paolini, altrimenti è come predicare agli affamati che non di solo pane vive l’uomo. Non a statali buontemponi o insegnanti di religione, scelti dal vescovo e poi in pianta stabile anche se divorziano o abiurano. (Non c’entra? come non c’entra il cuoco dell’Expo sponsorizzata da McDonald’s, Coca-Cola e Ferrero per “nutrire il pianeta”).
    @ Ivano
    Mi vien da ridere sì, per non piangere. Ridi anche tu, sempre che tu sia capace:
    TESTO PER DEPLIANT
    Quante volte capita di sentirci soli con le nostre paure, le nostre rabbie, le nostre illusioni! Quante volte ci sentiamo tra coloro che scambiano la vita come uno spettacolo da guardare, che se ne stanno beati in platea a commuoversi o a deridere, senza però salire sul palco della vita a recitare la propria parte di esseri umani, poveri di mezzi, ma ricchi di potenzialità. Davvero un peccato sprecarle!
    Capita anche di essere alla ricerca di un senso che non troviamo nella vita di tutti i giorni, pur con grandi soddisfazioni, e ci sono momenti in cui si vorrebbe l’incontro con qualcuno che ti apre il cuore e che ti fa sentire bene.
    Ecco, lo hai trovato! Noi di [inserire il nome del gruppo: Bambini di Dio, Chiesa di Cristo degli Ultimi Giorni, Ricostruttori, Comunità della Santa Panza…] possiamo aiutarti!
    Qui ci occupiamo di questioni concrete, ci mettiamo in ascolto di chi ha bisogno di essere ascoltato, accolto e accompagnato, diamo degli strumenti, una speranza…. il discernimento non è “solo” intellettuale ma una sintesi nel cuore, una parola vera per te a cui aderisci.
    Qui [inserire il nome…] possiamo aiutarti, tutto il resto, credi, è di poco conto.
    Puoi trovare le opere del nostro fondatore nelle migliori librerie/ puoi scaricare i 27 testi fondamentali direttamente dalla rete/ puoi ricevere comodamente a casa tua le opere del Fondatore: ti verranno inviate con una dedica personalizzata e col solo pagamento delle spese [scegliere l’opzione interessata].

  24. Lorenzo, abbi pazienza (e “asfaltami” pure),

    ma dietro il tuo sfoggio senza dubbio interessante di capacità di elaborazione di risposte taglienti, vedo una grande disillusione, un cinismo esasperato. Ci vedo una sorta di tristezza in questa tua ostentato disicanto.

    Magari sbaglio. Epperò…

    Lungi da me volerti insegnare qualcosa, io che ancora devo imparare tutto.
    Ma una cosa, ti chiedo in sincerità: ti soddisfa, intimamente, questo esercizio?

    E se ci fosse qualcosa di più bello?

    Con auguri,
    Marco

  25. Buonasera Lorenzo,
    riporto le tue parole “Qui ci occupiamo di questioni concrete, ci mettiamo in ascolto di chi ha bisogno di essere ascoltato, accolto e accompagnato, diamo degli strumenti, una speranza…. il discernimento non è “solo” intellettuale ma una sintesi nel cuore, una parola vera per te a cui aderisci.” E’ quello che stai cercando? Io ero convinta di averlo travato qui e ci credo ancora, ma non sono una navigata come te. Leggendo i testi e guardando i video su youtube potresti farti un’idea un po’ più approfondita e giudicare conoscendo meglio ciò di cui parli.
    Per quanto riguarda la PNL non pensi che possa essere buona o cattiva a seconda dell’uso che se ne fa? A secondo degli obiettivi che ci si propone di ottenere?
    Non so se preghi, ma se preghi chiedi di poter trovare ciò che cerchi…
    Auguri a te, a me e a tutti.

  26. Buongiorno a tutti!
    Mi sento chiamata in causa avendo scelto io il titolo di questo post: volutamente ‘leggero’ e, se volete, anche un po’ ironico…
    Non ci sentiamo particolarmente intelligenti, sapienti o privilegiati, non abbiamo ricette infallibili e preconfezionate: il laboratorio dei Gruppi Darsi Pace è un laboratorio appunto, dove si fanno esperimenti, facendo tesoro delle conoscenze e delle sapienze antiche e moderne.
    Sperando sempre che si rafforzino legami di amicizia e di reciproco sostegno.
    E’ giusto e comprensibile dubitare sempre, poi se si vuole veramente conoscere e verificare, si è sempre benvenuti!
    Paola Balestreri

  27. Che via vai di parole è la telematica ! Ci scambiamo parole , solo scritte, che non possiamo udire pronunciate o leggere sui volti con la comprensione empatica ,che sola può rende più fiducioso, il confronto umano, perciò mai da confondere con quello che esce dalla macchina per scrivere.

    Per essere compresi in quello che veramente si vorrebbe dire di noi agli altri, per via telematica si devono utilizzare tante parole e sempre le parole portano il segno della ambivalenza della vita stessa. Dipende come ti poni difronte a quelle parole, come alla vita, in quale stato d’animo, con quali sentimenti, positivi o negativi . La vita , come le parole che leggiamo, ci parlano così come le abbiamo interrogate. Sempre, se ci facciamo caso, la vita esiste per noi e ci risponde , soltanto quando la interroghiamo nel profondo.

    E quando sbagliamo le nostre domande, la realtà ci può rispondere come la Sfinge di Tebe, divorandoci.

    Cosi , nonostante l’intenzione ” ironica e leggera ” di Paola nel titolare il depliant delle vacanze intelligenti, la sua presentazione può essere vissuta e stravolta come l ‘invito di partecipazione ad una loggia massonica. O come anche il mio intervento di risposta a quello che – mi era parso fosse un distanziamento irresponsabile di Anonimo – , ha fornito il pretesto a Lorenzo per compilare un depliant pubblicitario e sarcastico di Darsi Pace..definendoci anche come Bambini di DIO… definizione che accolgo qui, con un largo sorriso, come affettuosa risposta a Lorenzo che mi pensa cosi serioso , da non sapermela prendere sul ridere !
    Ma forse, come anche risponde Marco Castellani, il conflitto di parole , spesso , aspro, violento, irresponsabile, di cui sono pieni molti blog di cui si parla di tutto , di vita , di morte o del niente, qui su questo Sito, si posso fare incontri molto più utili,- secondo me – con persone che per le loro semplicità , l’autenticità delle domande, delle critiche o delle “asfaltature” , ma anche per le meritorie capacità guadagnate sul campo dei suoi partecipanti, possono rivelarsi anche come il punto di partenza per delle cose molto più belle di quelle che, anch’io riuscivo a pensare , quando sbagliavo spesso , a porre le domande giuste alla vita.

    Solo da poco ho imparato a chiedere ciò che veramente desidero, è l’ho scritto nel mio commento.
    Volevo solo testimoniare come Io ci sto bene in questo movimento culturale, in questo laboratorio del pensiero umano, dove il conflitto delle parole, apre alla soluzione anche dei nostri conflitti interiori, di cui il mondo è pieno e per questo , anche il mondo soffre , lotta e spera , come noi.

    Un abbraccio a Lorenzo , e ad Anonimo, ai Due Marco, a tutti, grato per quanto siete riusciti a tirar fuori da me !
    ivano

  28. Giovanna says:

    Caro Lorenzo, scusa, sono lenta nel rispondere. Apprezzo il mezzo telematico ma non mi trovo a mio agio. Amo la bellezza dell’incontro personale, degli sguardi che si incontrano, delle mani che si stringono, dei sorrisi che si scambiano. Amo gli incontri in cui si può comunicare senza tante parole perché si sente ciò che l’altro vuol dire o non dire, quello che ha nel cuore. Per questo avrei piacere di incontrarti, se vorrai.
    Un grande abbraccio. Giovanna

  29. @ Giovanna
    Sì, meglio la realtà degli incontri virtuali, ovvio, anche se temo che il tuo gentile auspicio non potrà realizzarsi. Grazie.
    @ Ivano
    Boh, mi fa piacere che ti trovi bene. Recando offesa all’intelligenza di chi legge, davvero devo precisare che il testo del depliant l’ho ricavato dai precedenti interventi?
    @Paola Balestreri
    Ma no, il titolo va benissimo, mi è sembrato stimolante e incuriosente, come deve essere.
    @ Marco Castellani
    Ma che asfaltare? Sono belle anche le strade sterrate, quando non piove, e i sentieri di montagna, se non passano i motociclisti.
    Comunque di suolo ne abbiamo consumato già abbastanza:
    Consumo di suolo: in 60 anni persa un’area come l’Emilia Romagna …
    http://www.corriere.it/…/consumo-suolo-cementificazione-dda3fa54-fefe-11e4-ab35-8ecb7...
    dal 1995 al 2006 l’Italia ha consumato ben 750 mila ettari di superficie libera, pari ad un regione grande come l’Umbria.
    http://www.filleacgil.it/News_2011/File2/Rapporto%20Finale%20Edilizia%20Sostenibile%202011.pdf
    @ anonima
    No, il fine non giustifica i mezzi, non tutto è accettabile in vista egli obiettivi: l’energia atomica, gli OGM, i trapianti…? Questi ultimi in realtà espianti da viventi http://www.antipredazione.org (e la nozione di morte cerebrale è stata inventata per sottrarre gli espiantatori all’accusa di omicidio).

  30. @ Lorenzo … simpaticone! Che viviamo in un mondo incivile in pieno decadimento e massacrato; esseri umani isolati ed incattiviti e la terra tutta usata nello stile ”usa e getta” e così la natura e gli animali e perfino i cieli e per stessa mano umana, di tutta questa porcheria sempre in più ce ne stiamo accorgendo. E questo è bene.
    Sarebbe utile anche accorgerci di quanto siamo capaci di distruggere per nostra stessa mano. E da lì iniziare. Diversamente non ha molto senso neppure parlarne.

  31. Caro Lorenzo, che nel mondo vi siano situazioni e problemi gravissimi e allarmanti e’ innegabile. Se il nostro stato d’animo e’ inquieto pero’ ci rende facile fraintendere le intenzioni e le parole altrui, non contribuisce a far star meglio noi ne a migliorare quella piccola parte di mondo sulla quale abbiamo influenza e che e’ la nostra vita. Se vogliamo cambiare il mondo, l’impegno piu’ concreto e’ iniziare da noi stessi. Un saluto

    P.S. Gli anonimi sono due.

Speak Your Mind