Percorsi di guarigione – La crisi in atto e la rivolta

Questo testo nasce all’interno del gruppo di creatività culturale, dove stiamo cercando di sperimentare i frutti artistici del lavoro interiore che svolgiamo nei gruppi Darsi Pace. È una sintesi personale del lavoro fin qui svolto, che integra il livello culturale, con quello psicologico e e quello spirituale.

È diviso in tre parti, che verranno pubblicate in sequenza: la prima oggi ‘La crisi in atto e la rivolta’; la  seconda giovedì 27 aprile ‘La rinascita dell’essere umano’; la terza giovedì 4 maggio ‘Abitare l’abisso, ovvero riscoprire l’adesso del rinnovamento’.

È anche un testo fondativo, nel senso che cerca di ripensare una nuova modalità di essere umani a partire da quell’ascolto che solamente può donare il filo conduttore di una riflessione per davvero al passo coi tempi. Un pensiero cioè che possa tornare a dirci quale direzione intraprendere nel prossimo millennio.. [Read more…]

Humus – un blog poetico e insurrezionale

Inauguriamo oggi il blog Humus del gruppo poetico insurrezionale: uno spazio in cui elaborare e diffondere un nuovo pensiero culturale sul tempo che stiamo vivendo. È un forte bisogno che muove questo piccolo passo che oggi compiamo, e cioè un’esigenza di prendere iniziativa, di iniziare a metterci in gioco, anche nella consapevolezza di vivere un tempo difficile e rischioso. Il rischio peggiore però oggi è proprio quello di rimanere bloccati e inermi di fronte ai cambiamenti sconvolgenti che viviamo, per poi venirne travolti presto o tardi, e questo va scongiurato smuovendo prima di tutto e in ogni momento le nostre stesse coscienze. [Read more…]

L’uomo creatore e il suo universo

Pubblichiamo la seconda conferenza di Marco Guzzi in occasione dell’intensivo dei Gruppi Darsi Pace “Il potere è creazione”, che si è svolto a Santa Marinella dal 20 al 22 maggio 2016.

Buona visione!

Sul cammino dell’iniziazione…….

Non abbiamo, uomini, altra

via a salvarci che prendere

coscienza di ciò che siamo,

e confessarlo l’uno all’altro

e gridarlo ai quattro venti

davanti all’universo,

con decisione, e umilmente

confidando nella pietà

di tutte le creature,

e insieme credere che questo

nostro disastroso  nulla

impegna lo stesso Iddio

a intervenire…

(David Maria Turoldo) [Read more…]

Con arte suonate (Salmo 32)

Mi ricordo che quando ero piccola, avrò avuto 9 o 10 anni, e andavo a lezione di solfeggio in Conservatorio, prima di entrare nell’aula, sostavo nel corridoio. L’edificio era austero come il professore che, stanco dal viaggio e annoiato dalla monotonia degli esercizi, fingeva di ascoltare e dormiva. E, mentre aspettavo, lo sguardo andava all’ambiente e si posava in particolare su una parola, scritta in caratteri metallici sopraelevati sulla porta accanto: CONTRAPPUNTO.

Che vorrà dire? Che sarà mai, questo contrappunto? [Read more…]

La Rivoluzione: prime pietre per edificare una nuova umanità


E’ finalmente conclusa la pubblicazione del primo ciclo delle “36 PIETRE ANGOLARI DELL’UMANITA’ NASCENTE”, la nuova iniziativa di Daniela Rondina che consente anche alle persone che non partecipano ai Gruppi Darsi Pace di intuire la ricchezza della proposta sviluppata nel movimento fondato da Marco Guzzi.

[Read more…]

Fede e Rivoluzione. Un manifesto

Si tratta del nuovo titolo della collana Crocevia, ideata e diretta da Marco Guzzi: un “manifesto” dallo stile poetico ed evocativo, per spronare il cristiano ad essere autenticamente “rivoluzionario”.

Prendendo spunto anche dalle parole pronunciate da papa Francesco al Convegno ecclesiale della Diocesi di Roma nel 2013: “Un cristiano, se non è rivoluzionario, in questo tempo, non è cristiano!”.

[Read more…]

Create! Rompere il muro dell’impotenza

Pubblichiamo la conferenza di Marco Guzzi in occasione dell’intensivo dei Gruppi Darsi Pace “Il potere è creazione”, che si è svolto a Santa Marinella dal 20 al 22 maggio 2016.

Buona visione!

Auguri Marco!

Tra caso, casaccio e contingenza: dov’è il senso?

Le cose non vengono mai da sole. Neanche il caso. In genere si appaia con la necessità, o forse, lo faceva un tempo. Ora sta cambiando abitudini. Pare che i due siano più propensi ad amalgamarsi intimamente, al punto da lasciare emergere la contingenza, quel microambiente pieno di interconnessioni da cui vediamo fiorire i fenomeni. [Read more…]