Archivi per aprile 2014

LA NUOVA EVANGELIZZAZIONE – Terza lezione

Download audio

Continuiamo nella pubblicazione di questo Corso tenuto da Marco Guzzi presso il “Claretianum” – Istituto di teologia della vita consacrata dell’Università Lateranense.

[Continua a leggere…]

Sale q.b.

cuoco

 

Per dare sapore ai cibi, di sale ne basta poco. Quel pizzico aggiunto ad ogni piatto si scioglie e si diffonde nella pietanza per renderla appetibile. L’importante è che il sale sia saporito perché non lo si può rendere saporito dall’esterno (Mt 5,13).

[Continua a leggere…]

Il giusto sapore del dolore

gesu

“Gesù ricordati di me quando sarai nel tuo regno”; e Gesù gli rispose: “Amen (IN VERITA’) ti dico oggi sarai con me in paradiso”.  (Lc 23, 42-43)

Mi ci è voluta una vita, tanto per cominciare a gustare IL GIUSTO SAPORE DEL DOLORE. Ricordo bene la mia fame d’aria e l’istintivo  ritrarmi dal sacrificio e dalla rinuncia. Visceralmente: non ne  posso più, e me ne separo con un No, deciso: ho già dato! Ma il mio diniego non è così libero e netto, bensì intriso di sottile  senso di colpa.

[Continua a leggere…]

LA NUOVA EVANGELIZZAZIONE – Seconda lezione

Download audio

Continuiamo nella pubblicazione di questo Corso tenuto da Marco Guzzi presso il “Claretianum” – Istituto di teologia della vita consacrata dell’Università Lateranense.

Questo Corso riassume tutti i presupposti del lavoro dei Gruppi “Darsi pace”, potete quindi diffonderlo in tutte le forme che riterrete opportune.

Il titolo e i contenuti di questa Seconda Lezione sono:

[Continua a leggere…]

Vattene, invidia!

images

Non si parla volentieri di gelosia e invidia. Ma qui si affrontano anche queste realtà interiori negative, per liberarcene.

L’invidia è sentirsi privi di qualcosa che l’altro ha , e perciò nasce da un  confronto  che crea  ostilità e tormento, la gelosia è la paura, l’angoscia che l’altro ci porti via qualcosa di buono che abbiamo e nasce dall’insicurezza.  Socialmente è più accettabile la gelosia che l’invidia. perché si pensa che la prima sia nutrita da un sentimento di amore, anzi talvolta è superficialmente considerata una prova di amore.

[Continua a leggere…]

Alta e bassa marea

alta marea

Al cospetto di persone che, confidandosi con me, dicono di sentirsi giù di corda, tristi, depresse, rivolgo spesso questo pensiero: “Noi siamo come le maree. Alta e bassa marea si alternano. Il mare non muta. Si placa o si agita ma resta sé stesso. Le correnti che agitano le acque ossigenano i fondali. Il movimento che placa, invece, agevola l’immersione. Sul mare calmo si può galleggiare col volto rivolto verso l’alto”.

[Continua a leggere…]

La politica? “Eppur si muove”

Adriano_Olivetti_fotoritratto
Adriano Olivetti

Volendo parlare dell’Italia non posso non parlare prima di Piazza Maidan a Kiev.
I media italiani offrono scarse analisi politiche sull’estero, tanto che, anche quando i nostri Presidenti vanno a Buenos Aires, ad Alma Ata o ad Addis Abeba, trovano imlplacabilmente i nostri giornalisti che fanno domande sul solito teatrino italiano.
Per questo della riforma elettorale parlerò dopo.

[Continua a leggere…]