Darsi Pace di nuovo

 

foto-darsi-pace-1

 

 

 

 

 

 

 

 

Da quasi vent’anni il lavoro che si apprende e che si svolge nei gruppi Darsi Pace aiuta donne e uomini del nostro tempo a comprendere meglio il momento storico travagliato e pieno di contraddizioni che ci troviamo a vivere, a conoscere di più se stessi, le proprie emozioni e reazioni, a trovare o ritrovare il senso dell’esistenza in una più profonda e consapevole relazione con gli altri.

Chi scrive ne fa esperienza da 9 anni e lo testimonia personalmente.

Il metodo Darsi Pace si sta diffondendo in tutta Italia, ma anche fuori d’Italia, nel mondo, e ogni anno gli iscritti aumentano.

Perciò:

INVITIAMO TUTTI A PARTECIPARE AL PRIMO INCONTRO DELLA PRIMA ANNUALITÀ 2016

DOMENICA 9 OTTOBRE  ALLE ORE 10

PRESSO L’AULA ZATTI DELL’UNIVERSITÀ SALESIANA DI ROMA

( Ingresso libero )

foto-darsi-pace-2

 

 

 

 

 

 

Buon cammino,

Filomena

 

 

La ferita, l’Oltre

ferita,Oltre

 

 

 

 

 

 

 

 

Fin dai primi incontri dei gruppi Darsi Pace, tramite gli esercizi di auto-conoscimento che si possono trovare alle pagine 20-22, 64-65, 87-91 del libro ‘Darsi Pace’ di Marco Guzzi, ed.Paoline, collana Crocevia, iniziamo a individuare dentro di noi una zona molto dolorosa e dolorante, una ferita originaria.

[Continua a leggere…]

Quale Dio? Quale umanità? Quale società?

punti-interrogativi-deserto

 

 

 

 

 

 

Il secondo biennio di approfondimento sta volgendo al termine, e con esso si concluderà il primo ciclo completo del percorso Darsi Pace, formato da sette anni di cammino.

Il testo-guida del secondo biennio è  Imparare ad amare – Un manuale di realizzazione umana, di Marco Guzzi, ed. Paoline, collana Crocevia.

Quanto riportato in questo post è contenuto ed approfondito dalla pag. 171 alla pag. 189 del suddetto manuale.

[Continua a leggere…]

Dai loro frutti dunque li riconoscerete.

 

ramo di albicocco In questo anno di attività dei gruppi Darsi Pace ho seguito in particolare tre incontri, guidati, a coppie, dai nostri sei amici formatori (“La messe è abbondante, ma [per ora] sono pochi gli operai!” Lc 10, 2a), che un paio di volte l’anno, sostituiscono Marco Guzzi nella conduzione, su suo invito.

A due incontri ho partecipato di persona (il 19 novembre 2014, 3° incontro 2° anno, condotto da Chiara e Giovanna; il 14 dicembre, 4° incontro 1° anno, condotto da Alessandro e Gabriella), mentre uno l’ho seguito per via telematica (2° incontro 3° anno, condotto da Barbara e Paola).

[Continua a leggere…]

Un nuovo inizio, un nuovo incontro. Per darsi pace.

inizio cantiere

 

 

 

 

 

 

Anche quest’anno ha avuto inizio il lavoro dei gruppi Darsi Pace, che da 15 anni accolgono e accompagnano donne e uomini in ricerca di un più profondo senso della Vita. Uomini e donne che avvertono il bisogno di coltivare una nuova antica speranza. Speranza antica quanto l’Umanità.  Anche se …

[Continua a leggere…]

Il tempo dell’espansione

Anche quest’anno l’incontro comune dei gruppi Darsi Pace si è tenuto, come è ormai tradizione, presso la Casa per ferie “Mater Gratiae” a Santa Marinella, una località marittima presso Roma.

Il tema proposto ed esposto da Marco Guzzi (che è l’ideatore e il conduttore dei gruppi) è stato: “Il tempo dell’espansione”.

2 germogli

 

 

dorma o vegli, di notte o di giorno,
il seme germoglia e cresce
come egli stesso non lo sa

(
Mc 4,27)

 

[Continua a leggere…]

Desidero ergo sum

neve sole

Purificami, o Signore,

sarò più bianca delle neve.

(Salmo 50)

 

 

Per vivere una vita più serena e più piena, è inevitabile fare i conti con i nostri desideri, imparando ad accoglierli e a conoscerli, per collaborare alla loro trasformazione.

[Continua a leggere…]

La magnolia, la sua luce dorata

magnolia

 

 

 

 

 

 

 

Vi è mai successo di arrabbiarvi con i vostri familiari più prossimi proprio a ridosso delle feste ?

Il giorno della vigilia di Natale, per fare un esempio …

[Continua a leggere…]

Le nostre voci

voci

 

 

 

 

 

Dopo aver seguito per 5 anni il percorso dei gruppi Darsi Pace, mentre ho iniziato a seguire  il secondo biennio di approfondimento e mentre sto da tempo collaborando al lavoro di redazione, ho preso la decisione di partecipare anche al gruppo formatori.

[Continua a leggere…]

Trittico Mariano

“Ogni anima porta in sé il Cristo come in un grembo materno”
( Giovanni Crisostomo)

Può sembrare strano che queste tre brevi poesie abbiano a che fare con Maria, la Madre di Cristo.

Parlano di “una clandestina nella stiva”, di una “mondina che pianta nel fango il riso”.

Si rivolgono ad una donna “piena d’animali”, chiamata anche “cappella dei pazzi”, “sepolcro vuoto”.

Immagini che evocano situazioni criptiche, incomprensibili per la nostra mente ordinaria.

Bisogna attivare facoltà intuitive sottili, e non cedere subito alla richiesta di spiegazioni ‘razionali’. Bisogna ruminare le parole e avere fede nel loro potere rivelativo.

Provo a sintonizzarmi perciò su un registro più interiore, a sentire questa clandestina come la mia anima, straniera in questo mondo, che vive nascosta in dimensioni profonde, dove non sempre ho il coraggio di guardare. [Continua a leggere…]